Progetti di ricerca

Progetto HORIZON 2020 “Waste4Think” – 2016-2020

waste4think-logo-h2020

ARS ambiente è partner, promotore e capofila italiano del progetto Waste4Think “Moving towards Life Cycle Thinking by integrating Advanced Waste Management Systems” che ha ottenuto un finanziamento dall’Unione Europea nell’ambito del programma Horizon 2020, programma quadro europeo per la ricerca e l’innovazione. Il progetto guidato dagli spagnoli di Fundaciòn Deusto (Fondazione del Politecnico di Bilbao), vede la cooperazione di altri 18 membri in 6 nazioni europee. Il partnernariato italiano, oltre al capofila ARS Ambiente, comprende Legambiente Lombardia, Agenzia Innova21, il Comune di Seveso e Softline. Il progetto, iniziato nel giugno 2016 e della durata di 42 mesi, può contare su un 2020budget totale di 10,5 M€ di cui 8,8 M€ finanziati dall’UE.

Tra le diverse azioni messe in campo, per il caso pilota italiano – Comune di Seveso – si prevede la sperimentazione del sistema di tariffazione puntuale. Altre azioni riguardano: la promozione dei pannolini lavabili, un concorso per famiglie virtuose, feste popolari eco-sostenibili e un percorso molto fitto di sensibilizzazione della cittadinanza. Maggiori info su: http://waste4think.eu


Improving Sustainability and Circularity of European Food Waste Management with a Life Cycle Approach JRC – Joint Research Centre (UE) – 2016

Michele Giavini ha partecipato alla redazione del Technical Report “Improving Sustainability and Circularity of European Food Waste Management with a Life Cycle Approach”, Publications Office of the European Union.


Progetto Getri – Gestione Trasporto Inerti Intermodale Provincia di Varese (VA) 2016

Il progetto Getri – Gestione Trasporto Inerti Intermodale – presentato alla manifestazione di interesse Interreg Italia-Svizzera con capofila la Provincia di Varese e la Repubblica e Cantone Ticino. Un’idea di Giorgio Ghiringhelli in collaborazione con il Prof. Fabrizio Dallari del #Clog Liuc e l’Ing. Daniele Zulliger Capoufficio rifiuti del Cantone Ticino.schema-manifestazione-interesse-progetto-getri-italia-svizzera_001


SCOW Project – 2015manifesto-scow

The SCOW project aims the definition of an innovative and sustainable management system for organic matter. It seeks a collection and a recycling of low cost, technically simple and of high quality. The effectiveness of the system is related to the introduction of door to door collection systems and the creation of small scale composting plants distributed in a decentralized way in the territory, located near the places of generation of the organic matter and also where obtained compost can be used.

It is also one of the objectives of the SCOW project the proposal of regulatory and policy recommendations on bio-waste management, and here is where the manifesto is framed. The manifesto was elaborated and agreed by a working group conform by different stakeholders and experts (including project partners and associates as well as entities involved in waste management) in the field of bio-waste and waste management within the Med Zone, during the SCOW technical workshop organized by BCNecologia that took place on the 25th of February 2015 in Barcelona. Some of the attendants apart from the project partners and associates were: Marco Ricci, from CIC and Chair of the Biological Treatment Working Group of ISWA; Michele Giavini, CIC and ARS ambiente; Stefanie Siebert representing European Compost Network (ECN); Markus Luecke form SWEEP-Net; Jane Gilbert, Carbon Clarity; Joan Marc Simon from Zero Waste Europe; Jean-Jacques Dohogne representing ACR+; Francesc Giró from Waste Agency of Catalonia; and Ana Rodríguez as the representative of the Ministry of Agriculture, Food and Environment of Spain.


Progetto CoolSweep (2013)

ARS ambiente ha supportato Euroimpresa Legnano scarl (LE2C – Lombardy Energy Clentech Cluster) nelle attività task 1.2 del WP1 del progetto “Coolsweep”: indagine di letteratura ed interviste in UE per la redazione di un rapporto sul waste-to-energy a livello glabale.


Progetto “Insubria Pulizia Sconfinata” (Interreg Italia-Svizzera) – 2011-2015Schema web gis Pulizia Sconfinata

ARS ambiente è partner e finanziatore del progetto “Insubria Pulizia Sconfinata” promosso da Provincia di Varese e Repubblica e Cantone Ticino, nell’ambito del Programma Integrato Transfrontaliero (PIT) Italia-Svizzera 2007-2013 denominato “Rifiuti: nuovi percorsi di responsabilità transfrontaliera” e finanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR), si propone di agire per contrastare il fenomeno partendo da un sistema Web-GIS che consente di mappare le aree che si presentano degradate a causa dell’abbandono dei rifiuti. Il Progetto é stato segnalato tra i 10 progetti più significativi sui 153 progetti finanziati da Regione Lombardia e premiato da Legambiente come “Innovazione Amica dell’Ambiente 2015”. Il progetto é stato inserito nel libro di Giorgio Ghiringhelli “L’abbandono di rifiuti e il littering. Strumenti per conoscere il fenomeno e contrastarlo” edito da Edizioni Ambiente.
Tutto sul progetto qui.


Progetto TACIS (Self Cleaning Attitude: an European Union project for the implementation for separate collection of waste in Republic Of Moldova) – 2006-2007

Partecipatione come Senior Experts di Michele Giavini al progetto TACIS nella Repubblica di Moldova, per lo start up della raccolta differenziata spinta e la progettazione e avvio di un piccolo impianto di compostaggio per la frazione organica domestica e il verde nel municipio di Edinet, Moldova.


Progetto presentato: “Realizzazione di un prototipo di strumentazione portatile, denominata “ARS-Compost Multi Analizzatore” – 2001

Premio innovazione tecnologica varese 2002ARS ambiente ha ottenuto un finanziamento per la misura D1 ai fini della concessione del contributo regionale per il sostegno a imprese di nuova costituzione operanti nel campo della progettazione e produzione di prodotti innovativi (art. 6, comma 1, lett. a della Legge regionale n.35/96); Progetto presentato: “Realizzazione di un prototipo di strumentazione portatile, denominata “Ars-Compost Multi Analizzatore”, per il rilievo istantaneo di parametri fisici e chimici in impianti di compostaggio al fine di ottimizzare il processo biologico e ridurne l’impatto ambientale”; progetto approvato e finanziato. Il progetto é stato premiato dalla Provincia di Varese come “Innovazione tecnologica”.